• "Quando il vuoto diventa poesia..."

  • "Letizia si è ispirata al vuoto per darmi forma leggendo un libro del famoso prof. Pasqualotto "Estetica del vuoto". E' stato lo stesso professore che l'ha motivata per creare questa linea di gioielli che ha riscosso interesse anche nel mondo dell'arte". Perla antica giapponese, giada, tormalina oro 18 kt e titanio

  • "Sono il risultato di quasi un anno di ricerca! Sono elastico! Ho molti fratelli e tutti diversi. Letizia ci ha sognati sotto forma di atomo facendo di noi una spirale…. l’origine della vita". Perle coltivate, oro 18 kt , pietre semipreziose e filo in titanio sagomato a fuoco..

  • "Siamo in oro 18 kt.: uno bianco e l' altro giallo. Ci ha creati esattamente uguali, ma solitamente Letizia ama giocare con le asimmetrie in quanto creano la giusta armonia che rende la figura umana perfetta. Noi, come tutte le sue creazioni, siamo capiti e ammirati solo se indossati!" Oro bianco e oro giallo 18 kt, brillanti e perle coltivate.

  • "Non sono una qualunque pur essendo di perle… Non mi accomuno a nessuna!" Perle tahitiane barocche, su filo di titanio con oro 18kt.

  • "Siamo come pianeti di un piccolo Universo. Diamo senso al vuoto e diventiamo poesia". Filo di titanio, oro 18 kt., ossidiana, opale messicano e perla coltivata.